A chi fosse sfuggita la lettura, proponiamo questa riflessione della sociologa Chiara Saraceno, presente nella rassegna stampa del sito C3DEM

Chiara Saraceno

I promotori della mobilitazione delle mobilitazione delle Sardine hanno l’indubbio merito di essere riusciti – in un contesto politico apparentemente segnato da rassegnazione – a portare in piazza (e a votare, almeno in Emilia-Romagna) migliaia di persone in nome di una politica non fondata sull’odio e l’esclusione del diverso.

Leggi l’articolo pubblicato sul quotidiano “la Repubblica” il 10 febbraio scorso.

Anche  Civil Week prevista dal 5 al 8  marzo a Milano fa i conti con lo stop da Coronavirus. Ma la solidarietà non si ferma.

Il disegno della campagna è un dono di Enrica Mannari

Rinviata a nuova data la kermesse che coinvolgeva più spazi milanesi ma non la solidarietà, come spiega Alberto Fedeli, portavoce del Forum del Terzo Settore Alto Milanese, illustrando la campagna social “Una telefonata vale come un abbraccio” lanciata dal comitato promotore di Civil Week sulla piazza virtuale. “Il senso? Anche con il #Coronavirus – cita il post sulla pagina facebook di Civil Week – non dobbiamo dimenticarci della solidarietà. Sappiamo bene che nel tempo del Coronavirus saranno più isolati proprio i più bisognosi: e una telefonata, appunto, può valere come un abbraccio”.

Maggiori informazioni sulla campagna  mentre per conoscere le nuove date dell’evento – quando saranno stabilite –  Civil Week

E’ questo il titolo della XIII Conferenza Espanet ospitata a Venezia il prossimo settembre.

Espanet, network Italiano per l’analisi delle Politiche Sociali, sta preparando la prossima conferenza annuale che si terrà presso l’Università Ca Foscari dal 17 al 18 settembre 2020.
Obiettivo è l’apertura di una riflessione sulle grandi sfide globali e sul loro impatto nelle politiche di welfare nazionali e locali, nonché sulla concreta protezione dei vecchi e nuovi rischi sociali.
Molteplici sono i temi della conferenza, arricchiti dai contributi dei partecipanti che hanno potuto indicare nuove sessioni per i gruppi di lavoro.
Come si legge dal documento di presentazione dell’evento sul sito di ESPAnet Italia “Le sfide del welfare assumono sempre più marcatamente una dimensione globale. La geografia dei processi produttivi – non più contenuti entro i confini delle economie nazionali – si trasforma rapidamente.

(altro…)

L’emergenza sanitaria costringe il portavoce Livio Ferrari a cancellare l’appuntamento assembleare

Con un messaggio rivolto a tutti i soci, il portavoce Livio Ferrari ha comunicato stamane che “in relazione all’attuale emergenza sanitaria, di pubblico dominio, siamo costretti a cancellare l’appuntamento di sabato 29 febbraio a Bologna, in attesa che la situazione si stabilizzi.”

Appena possibile sarà fissata una nuova data di convocazione della prima assemblea nazionale del “Movimento No Prison”.

Pubblichiamo gli atti del convegno “La solidarietà è reato? Le nuove profezie del volontariato” svolto a Roma dal 29 aprile al 1 maggio 2019.

Grazie al paziente lavoro di Renato Frisanco, che ha curato gli atti, pubblichiamo le riflessioni, il confronto e le progettualità condivise nelle giornate di studio realizzate a Roma  lo scorso aprile.

“L’evento formativo – spiega Frisanco nella sua presentazione del lavoro – è stata l’occasione annuale per l’Associazione Luciano Tavazza di riproporre all’attenzione il “pensiero lungo” di Luciano nell’anniversario della sua scomparsa, avvenuta l’ultimo giorno di aprile del 2000.

Tale appuntamento ha rappresentato un momento di riflessione su un tema cruciale del nostro tempo che sembra caratterizzato dall’eclissi della solidarietà in un contesto in cui la globalizzazione dei mercati finanziari ed economici si aggiunge a fenomeni sociali di forte impatto reale”. (altro…)

Sabato 29 febbraio 2020 a Bologna si terrà la prima assemblea del Movimento No Prison.

Le 14 associazioni e le oltre novanta persone aderenti al Movimento, si incontreranno per  individuare le strategie più adatte per un confronto e coinvolgimento del mondo politico sul tema delle carceri.

Il Movimento No Prison con il suo portavoce Livio Ferrari ha le idee chiare in fatto di riforma del sistema penitenziario. All’affollamento delle carceri, alla mancanza di valide misure alternative alla pena, all’indebolimento dei diritti di chi è detenuto il Movimento risponde con  cinque chiari obiettivi: la creazione di provvedimenti alternativi alla prigione, l’analisi delle cause del reato, la risoluzione di conflitti, il superamento della vendetta e la diffusione di un’informazione che influenzi l’opinione pubblica. (altro…)

Riportiamo un breve stralcio dell’interessante articolo di Andrea Pancaldi pubblicato la scorsa settimana sul sito Superando

di Andrea Pancaldi

«Sembra proprio – scrive Andrea Pancaldi – che i temi della partecipazione e dei relativi meccanismi di rappresentanza tornino, fortunatamente, ad essere possibile oggetto di un dibattito. L’immenso archivio di Luciano Tavazza, uno dei “padri” del volontariato moderno, oggi disponibile online, così come i libri suoi o a lui dedicati, ci possono fornire utili strumenti di interpretazione, anche per il mondo della disabilità, per cui le barriere non sono il solo tema importante e che non ha bisogno di “eroi a tempo pieno”, ma di straordinaria normale quotidianità» (altro…)